Speciale Sposi

Vi state sposando? Non perdete l'occasione della nostra Lista di Nozze...

Music online

There seems to be an error with the player !

 2 visitatori online

LondraLondra è la capitale del Regno Unito e dell'Inghilterra e una delle città più grandi d'Europa. È la terza piazza borsistica al mondo, dopo New York e Tokyo, e una delle principali città che influenzano il resto del mondo in fatto di cultura, comunicazione, politica, economia e arte. Londra è la città più popolata dell'Unione Europea, con una popolazione nella Greater London di 7.421.328 abitanti e di 12,5 milioni circa nell'area metropolitana. Gli abitanti, chiamati "londinesi" appartengono alle più diverse nazionalità, religioni e culture, facendone una delle città più cosmopolite del mondo e una delle più differenziate linguisticamente: vi sono parlate oltre 300 lingue. Il fulcro dominante della vita di Londra è la City of Westminster (che comprende anche gran parte del West End), principale distretto culturale, d'intrattenimento e shopping, oltre che sede di gran parte delle principali società londinesi non operanti nel settore finanziario, e, infine, centro della politica.Con oltre 25 milioni di visitatori che affollano la capitale ogni anno, Londra ha qualcosa di davvero speciale, che la rende una delle città più belle del mondo. Ci sono città che nascono grandi, altre che lo diventano con il tempo. Nel corso della sua lunga storia, Londra è riuscita a ottenere entrambi i risultati: mentre le sue dimensioni sono cresciute fino a farne una metropoli globale, la città ha sempre dimostrato nelle avversità la propria forza e capacità di reazione.
Eppure, per quanto sia uno dei sempreverdi più tenaci del pianeta, Londra più di ogni altro luogo al mondo sa mescolare una vibrante modernità alle tradizioni più radicate. Per farsene un’idea, basta pensare alla galleria d’arte Tate Modern (fulcro dell’arte moderna e contemporanea della città), che, giusto accanto al Globe Theatre e al di là Millennium Bridge, fronteggia l’imperturbabile St Paul’s Cathedral, oppure fare un giro sulla ruota panoramica del London Eye per affacciarsi, a 135 metri d’altezza, su uno scenario da cartolina – con il Big Ben e il parlamento elettivo più antico del mondo.
Benché non manchi molto alle celebrazioni dei 2000 anni dalla sua fondazione, Londra è l’unica città europea ancora in crescita, una crescita alimentata dal flusso continuo di nuovi arrivi che da sempre la rendono unica. È difficile immaginare un’altra città in cui popoli ed etnie diverse convivono e si fondono con tanta rapidità. Con l’arrivo delle successive ondate di immigrati (negli ultimi anni soprattutto dall’Europa dell’est) desiderosi di inserirsi nella vita euforica e incontenibile della metropoli, si è creato un mosaico multiculturale che costituisce il vero tessuto sociale di Londra. Basti pensare che più di un terzo dei londinesi è nato fuori dai confini della nazione, che nella capitale inglese convivono all’ incirca 7.500.000 di abitanti, appartenenti a 40 gruppi etnici e che vi si parlano altre 300 lingue.
Questo variopinto movimento d’influenze culturali ha procurato a Londra l’appellativo di “mondo in una città, ma la capitale britannica, oltre al gusto per la varietà, sa coltivare anche quello per la tradizione e l’eccellenza. Se gli opuscoli turistici continuano a proporre una città di taxi neri e autobus rossi in cui sorseggiare il tè delle cinque al Ritz prima di passare per Buckingham Palace e proseguire per un giro d’acquisti da Harrods, la realtà quotidiana di Londra è molto di più: gli amanti della cultura saranno soddisfatti dai numerosi musei e gallerie nazionali a ingresso libero mentre i cultori della gastronomia non avranno che da sbizzarrirsi tra gli oltre cinquanta tipi di cucina internazionale. Con i grandi magazzini di altissimo livello, le eccentriche boutique e i suoi 83 mercati, a Londra c’è qualcosa per tutti i gusti e per tutte le tasche: è la Londra dei teatri, dei cinema, dei club, dei concerti dal vivo, del cabaret e della commedia; è la città degli accoglienti, old-fashioned pub vittoriani che si affiancano a eleganti cocktail bar e variopinti chioschi etnici ad ogni angolo. È il posto in cui, accanto a luoghi d’interesse straordinario quali la Westminster Abbey o il Victoria & Albert Museum, si dischiudono piccole gemme particolarissime come l’Highgate Cemetery e l’Old Operating Theatre Museum. Ma Londra è anche ricca di numerosi parchi reali che si estendono per circa il 30% della sua superficie e che, insieme alle 80 miglia di canali lungo il fiume, fanno da perfetta controparte ai chiassosi e caotici mercati rionali. Qui c’è talmente tanto che non c’è che l’imbarazzo della scelta fra i locali di Clarkenwell e gli spettacoli dal vivo di Brixton, lo shopping a Oxford Street e i teatri del West End: tutto a Londra convive con estremo equilibrio. Tante contraddizioni e complessità, unite alle sue vaste dimensioni, possono far sembrare Londra, all’inizio, come una città che intimidisce, ma che vi trascorriate un paio di giorni, alcuni anni o una vita intera, il trucco sta nell’accettare il fatto che nessuno riuscirà mai a conoscerla fino in fondo: l’unica cosa da fare è costruirsi una propria nicchia, armarsi di tanta curiosità e lasciarsi trasportare da questo fiume in piena. Pronti? Fate un bel respiro: è giunto il momento di cominciare a esplorare le tante possibilità di questa città affascinante e multiforme, senza fine.